News

Altre news

Il riciclo delle materie prime secondo la UE rappresenta un punto cardine per le economie

Holding societaria: solo vantaggi. Titolo accattivante, ma che non si discosta troppo

Il domani dell’intelligenza artificiale: scenari e dialoghi con Roberto Marseglia.

logistica del freddo

La logistica del freddo nel settore farmaceutico

A fianco degli imprenditori nelle opportunità di crescita tramite i fondi di investimento.

L’Italia è un paese leader nel mercato farmaceutico e le grandi e piccole realtà imprenditoriali nostrane hanno superato, in termini di valore prodotto, anche il mercato tedesco, da sempre trainante nel settore. 

La forte espansione del mercato ha portato beneficio alle aziende produttrici o distributive e alle imprese che si trovano a monte o a valle della catena produttiva. In particolar modo questa espansione riguarda il settore della logistica del freddo.  

I driver di crescita che guidano il mercato del 3PL (terzisti logistici) possono essere ricondotti ad alcuni fattori in particolare: 

  • la spesa pubblica 
  • le infrastrutture  
  • la crescente fiducia della customer experience.  

L’aumento della spesa pubblica nell’Healthcare guiderà la crescita per il settore del Pharma 3PL, secondo l’OCSE. La spesa sanitaria pro capite in Italia è stata di euro 2.560 nel 2018, inferiore di oltre il 10% alla media delle altre economie europee. Inoltre, sempre più aziende sanitarie e farmaceutiche stanno entrando nel mondo dell’E-commerce, cercando di identificare il metodo più adatto per soddisfare la continua crescita della domanda e affrontare le numerose restrizioni normative che legano il settore. L’aumento del commercio on-line per i farmaci OTC (over the counter), potrebbe avere l’effetto di aumentare la domanda generando così effetti positivi nel comparto del 3PL e l’aumento della richiesta di farmaci sta diventando un problema sempre più pressante per le aziende farmaceutiche e i distributori.  

Per soddisfare questa crescente domanda, le aziende devono aumentare la capacità di stoccaggio dei loro magazzini, ma questo comporta maggiori investimenti in attrezzature e infrastrutture e la necessità di trovare spazio per nuovi magazzini.  

Ancora. I farmaci devono essere conservati in condizioni adeguate e a norma di legge e questo genera la preoccupazione per la sicurezza e la conservazione dei farmaci stoccati. 

 

I servizi logistici nel mercato farmaceutico 

In termini di segmentazione del servizio offerto nel mercato farmaceutico, le attività di trasporto si dividono nelle diverse modalità di delivery: su strada, aereo, nave e treno.  Il trasporto di farmaci su strada e via nave è la modalità più utilizzata per il trasferimento dei medicinali sul territorio nazionale, il che rende il Paese un fondamentale hub di merci farmaceutiche. I farmaci arrivano dall’estero attraverso i principali snodi autostradali del nord Italia e grazie alla presenza capillare dei porti lungo le coste nazionali.  

Per soddisfare queste sfide, le aziende farmaceutiche e i distributori si affidano ad operatori esterni di logistica, che hanno investito nel corso degli anni in cold storage funzionali e con sistemi altamente tecnologici. 

L’interesse dei fondi di investimento per le società che operano nella logistica del freddo è quindi aumentato notevolmente. I fondi sono attratti da queste società perché hanno un forte potenziale di crescita futura e una buona redditività. Inoltre, si stanno creando nuove opportunità grazie all’espansione del settore, allo sviluppo di nuove tecnologie e alla possibilità di investire con garanzia statale.  

Per gli imprenditori, la vendita della società a un fondo di investimento può costituire una occasione di far crescere la loro attività. I fondi di investimento possono apportare capitali utili per l’espansione, l’acquisizione di nuove attrezzature e tecnologie, per l’assunzione di nuovo personale qualificato. I fondi possono inoltre fornire un importante supporto strategico e di consulenza agli imprenditori per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi di crescita.  

La vendita della società a un fondo di investimento contiene in sé anche la possibilità di realizzare una significativa plusvalenza per l’imprenditore, così da diversificare gli investimenti e consentire di reinvestire nella società venduta. Questo perché gli imprenditori sono chiamati spesso a continuare a lavorare nella società ceduta in qualità di manager o di componente del consiglio di amministrazione così da guidare la crescita della società.  

Il legame che l’imprenditore ha con la società, che spesso ha creato dal nulla e che sente come una sua creatura diventa così un valore aggiunto per la sua crescita futura. 

In conclusione, l’interesse dei fondi di investimento per le società che operano nella logistica del freddo è in crescita e gli imprenditori dovrebbero considerare la possibilità di vendere la loro società a un fondo di investimento per promuoverne la maturazione. 

 

Un contributo di Andrea Filippo Mainini