riforma del processo civile

La riforma del processo civile: le principali novità

Secondo quanto previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza italiano (PNRR), trasmesso ufficialmente dalla Presidenza delConsiglio dei ministrialla Commissione europea in data 30 aprile 2021, l’obiettivo fondamentale dei progetti e delle riforme nell’ambito del settore giustizia «è la riduzione del tempo del giudizio, che oggi continua a registrare medie del tutto inadeguate». 

Tutti gli interventi previsti in materia di giustizia convergono perciò, verso l’obiettivo comune di riportare il processo italiano a un modello di maggiore celerità, efficienza ed equilibrio e di contribuire così alla competitività del Paese.  

La riforma del processo civile si articola lungo tre punti fondamentali, complementari fra loro:  

  1. potenziamento degli strumenti alternativi per la risoluzione delle controversie o ADR – Alternative dispute resolution 
  2. miglioramenti al processo civile ordinario; 
  3. interventi sul processo esecutivo e sui procedimenti speciali. 

Questa riforma si sviluppa prima con la Legge n. 206 del 24 dicembre 2021 di delega al Governo per l’adozione dei decreti attuativi necessari per il riassetto formale e sostanziale del processo civile e poi con il Decreto Legislativo n. 149 del 10 ottobre 2022 

Le prime misure, che riguardano la razionalizzazione dei procedimenti in materia di persone e di famiglia, sono state adottate con urgenza e sono entrate in vigore dal 22 giugno 2022.  

La realizzazione vera e propria della riforma organica, invece, si avrà solo con l’entrata in vigore delle nuove disposizioni nel corso del prossimo anno.  

Lo Studio si propone di fornire informazioni utili sulle principali novità della riforma del processo civile e consentire una maggiore comprensione e conoscenza dei meccanismi adottati dall’ordinamento italiano per il raggiungimento degli obiettivi fissati dal PNRR.  

Per questa ragione verrà pubblicata una serie di articoli di approfondimento sui diversi temi toccati dalla riforma a cura dei professionisti dello Studio. 

 

Un contributo della Dott.ssa Melissa Trevisan Palhavan