News

Altre news

Andrea Mainini Sole 24 Ore Metaverso

Andrea Filippo Mainini: Metaverso e diritto alla 24 Ore business school

Sabato 23 luglio Andrea Filippo Mainini, junior partner dello studio, e Giuseppe Roberto Marseglia, of counsel, hanno tenuto una lezione su «Metaverso e Diritto» alla 24ORE Business School con il prezioso intervento di Edoardo Degli Innocenti, head of business development di Young Platform.

Nella presentazione sono stati affrontati temi caldissimi, quali:

  • il rapporto tra diritto e tecnologia
  • la gestione della eredità digitale
  • l’impatto del metaverso sul Codice della proprietà Industriale e la Legge sul diritto d’Autore
  • L’intelligenza artificiale
  • lo smart contract
  • le DAO (Decentralized autonomous organization)
  • la Criptomoneta.

 

«Sono i temi della tecnica quelli che meglio definiscono le prospettive e le angosce del nostro tempo. L’intreccio tra innovazione tecnologica, mutamento sociale e soluzioni giuridiche pone ogni giorno problemi di fronte ai quali spesso appaiono del tutto improponibili i vecchi criteri, le ricette conosciute»

S. Rodotà, Tecnologia e diritto

 

L’intervento di Andrea Filippo Mainini su «Metaverso e diritto»

Secondo il Report 2022 di WeAreSocial e Hootsuite, infatti, 4,62 miliardi di persone utilizzano le piattaforme social, pari al 58,4% della popolazione mondiale (in crescita di oltre il 10% rispetto all’anno scorso), e gli utenti internet sono più che raddoppiati negli ultimi 10 anni, passando da 2,18 miliardi nel 2012 a 4,95 miliardi oggi.

Da anni ormai politica e opinione pubblica tornano ciclicamente a discutere della necessità di una verifica delle identità nelle piattaforme social, soprattutto riguardo all’utilizzo che ne fanno i minori, ai rischi di furto di identità ma anche alla condivisione e gestione dei dati personali da parte delle big tech.

Il tema dell’identificazione certa nei metaversi è molto delicato: la tecnologia delle criptovalute garantisce infatti privacy e anonimato, che sono le caratteristiche principali per cui questa tecnologia è apprezzata dai suoi sostenitori.

Con un giro d’affari di queste dimensioni presto però l’anonimato degli utenti potrebbe diventare un rischio troppo grande per le aziende che decidono di investire nel metaverso.

Da queste considerazioni si sono dipanate numerose valutazioni giuridiche e sono stati analizzati gli impatti delle normative attuali, non sempre adatte a disciplinare una realtà in così rapida evoluzione come quella del Metaverso.

Le slide presentate dall’avv. Andrea Filippo Mainini possono essere scaricate in formato .pdf cliccando qui.